Se “fare” non è cosa da poco, “rifare” può diventare un’impresa ancora più complessa. Gli ambiti in questione, o sarebbe meglio dire gli abiti, sono le pellicce, le giacche, gli impermeabili e praticamente tutte le tipologie di indumenti in pelle. La rimessa a modello è una vera e propria arte, un lavoro che richiede non soltanto abilità sartoriale, ma anche un’eccellente capacità di progettazione e tanta pazienza. Cuoio o pelle sono materiali decisamente più coriacei di lana, cotone, lino o seta, e sebbene siano ovviamente più spessi e robusti il loro trattamento presuppone anche una certa delicatezza. Nel campo dell’abbigliamento in pelle, il restyling di modelli vintage è una tendenza molto diffusa in quanto la migliore produzione di capi del genere risale al decennio a cavallo tra il 1960 e il 1970. Lo stile inimitabile di quel periodo è ricercatissimo ancora adesso, con rielaborazioni che richiamano proprio la moda dell’epoca.

Per chi ha la fortuna di avere nel proprio armadio un pezzo originale da collezione, la tentazione di indossarlo nuovamente è irresistibile. Tuttavia spesso bisogna fare i conti con i cambiamenti della silhouette e con l’usura naturale del tempo. Restaurare e riprogettare una pelliccia o un giubbotto in pelle diventa quindi un’impresa tutt’altro che semplice, perché, oltre a recuperare una certa vestibilità, bisogna anche stare attenti a trattare il pellame nel modo adeguato per non danneggiarlo ulteriormente. La bravura di un buon artigiano sta nel dare nuova vita ad un capo vecchio, valorizzandone le linee e il materiale o nascondendone eventuali imperfezioni e difetti con tagli e modifiche ad hoc. Lavoro estremamente complesso è infatti quello di “rinfrescare” una giacca, una pelliccia o un cappotto senza tuttavia perdere il naturale effetto vintage e vissuto del materiale.

Alla Pellicceria Navarra troverai tutta l’esperienza e l’abilità degli antichi maestri pellicciai. Perciò, che cosa aspetti? Apri l’armadio della nonna e tira fuori i suoi capi più preziosi.